Tutto sul rosmarino: origini, proprietà, ricette e usi in casa

Il nome scientifico del rosmarino è Salvia rosmarinus Schleid ed è una pianta che fa piacere coltivare e utilizzare. Caratteristico il suo odore agre e pungente, i suoi fiorellini viola ricchi di proprietà. Il rosmarino è una spezia molto utilizzata in cucina ma anche nella cosmesi e nella profumazione della casa come vedremo più avanti. (Come cuocere la pizza nel forno a legna, tutorial)

Origini e caratteristiche del rosmarino

Il rosmarino è una pianta perenne spontanea che cresce nella zona mediterranea e sulle coste tirreniche, ioniche, adriatiche. Resiste al vento, alla salsedine, ama il sole e il caldo, va protetta con un telo non in tessuto durante i mesi invernali.

E’ una pianta arbustiva che può ragiungere altezza di 300 centimetri. Può essere coltivata in vasi molto grandi, all’inizio quando è piccola si utilizzano piccoli vasetti, crescendo la si travasa in un contenitore appropriato con altri rosmarini o altre piante. Attenzione, le sue radici sono molto profondi, ancoranti, fibrose e resistenti, quindi una pianta per una vaso è preferibile. Coltivata su terreno o giardino può creare insieme adl altre piante una piccola siepe di profumo e bellezza.

Il Rosmarino e gli animali

In molti siti web, viene indicato il rosmarino come pianta non velenosa per cani e gatti, anzi c’è chi consiglia di integrare questa spezia nell’alimentazione. Tuttavia, in grandi quantità il rosmarino può creare disturbi intestinali. Quindi, se avete cani e gatti, sia per la coltivazione che per uso alimentare consultate un veterinario per stabilire se tenere o meno riparata questa pianta dai vostri amici pet e, anche, utilizzare qualche volta, qualche fogliolina per la loro pappa. Il rosmarino è insettifugo, non piace a molti insetti.

Proprietà del rosmarino

Gli shampoo al rosmarino sono conosciuti, questa pianta è utilizzata anche per creare creme, saponi, lozioni, oli essenziali, acqua profumata. Il profumo agre e astringente è molto energizzante, le sue proprietà però sono ravvivanti, toniche e rilassanti. In cucina, è alleato della memoria e delle attività celebrali, è un potente antinvecchiante ed è utilizzato nella fitoterapia e nell’idroterapia. Gli antichi greci utilizzavano il rosmarino per creare delle corone, simili a quelle di alloro, questo ornamento estetivo veniva utilizzato durante le attività intellettuali importanti. Secondo Kneipp, il rosmaritno è utile per costrastare stanchezza fisica, intellettuale, reumatismi, vertigini, ipercolesterolemia, ipotensione arteriosa. Altre proprietà? aperitive, antiossidanti, digestive, diuretiche, carminative, colereitiche.

Ricette con il rosmarino

Il rosmarino viene utilizzato come odore sulle carni e nei diversi contorini di patate, utile per dare odore insieme al rosmarino a rotoli di carne e verdure, torte salate, sughi e salse. A tale proposito, abbiamo trovato una ricetta basa: spaghetti con sugo di rosmarino.

Rosmarino come olio essenziale profumante della casa

Il rosmarino ha un odore talmente buono e riconosciuto da poter essere utilizzato per profumare la casa o con le piante coltivate oppure grazie agli oli essenziali e ai loro diffusori (qui un sito dedicato: diffusori oli essenziali click).

L’olio essenziale al rosmarino viene considerato energizzante e consigliato per profumare la casa anche la mattina. Favorisce la concentrazione e la rilassatezza mentale, quindi se siete studenti universitari è consigliato come fragranza per profumare la stanza. I diffusori di olio essenziale si trovano online di diverse forme e materiale, colore e caratteristiche design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.