Peng Shuai, tutto ancora tace sulla scomparsa

Il tennis è uno sport che molti praticano già dalle scuole elementari, è una disciplina che richiede precisione, agilità, scatto, equilibrio e attenzione.

Da questo sport nascono atleti e atlete che fanno la storia del tennis e che caratterizzano decenni e competizioni importanti. Ci sono siti web, portali, giornali e anche bookmakers specializzati e che seguono con attenzione questo sport, potete leggere una rassegna di siti non aams affidabili nel link. Come viene in tanti sport, anche il tennis può riempiere di pagine drammatiche la cronaca.

E’ quello che sta succedendo con Peng Shuai, tennista cinese che dopo aver accusato pubblicamente l’ex vicepremier Zhang Gaoli, è scomparsa senza lasciare nessuna traccia. Ecco il racconto di quello che sta succedendo.

Peng Shuai, biografia e sport

Peng Shuai è nata a Xiangtan, l’8gennaio 1986. La sua carriera sportiva inizia nel 2001, colpo migliore sia nel dritto che nel rovescio, con questa qualità vincerà tantissimi tornei portando a casa notevoli risultati.

Non vince sempre, ci sono anche le sconfitte, come quelle contro Vera Zvonareva ma nel tennis così come anche nello sport, si ricorda tanto una vittoria che una sconfitta giocata con tecnica, arguzia e abilità, insomma una bella partita nonostante il risultato.

Peng Shuai ha ottenuto 421 vittorie nel singolare, diversi titoli, ha raggiunto il 140 posto nel ranking. Ha poartecipato e ttenuto risultati dal 2919 al 2915 nei tornei del Grande slam. Nel doppio ha ottenuto 288 vittorie, tantissimi titoli, ben 23 nel WTA, 12° posto nel ranking attuale. Tra i tornei da ricordare la presenza dell Tour Finals WTA del 2013, i giochi olimpici del 2012. Nel doppio, Su Wei Hsieh è la sua compagna di gioco, con due titoli Grande Slam alle spalle.

Peng Shuai, la scomparsa e poi un messaggio

La tennista Peng Shuai è scomparsa dopo l’accusa social di stupro verso l’ex vicepremier, grande paura nello sport per le sorti dell’atleta ma poi il messaggio in cui avvisa che sta bene.

Fino al 14 novembre, nessuna notizia su Shuai Peng, i titoli dei giornali ripetono la stessa domanda all’infinito, dove si trova? Che fine ha fatto? Sta bene? Nasce un hastag di solidarietà, WhereIsPengShuai, atlete e atleti di ogni sport e nazione chiedono di indagare e il motivo per cui la sua accusa social sia stata cancellata.

Nascono indagini, richieste e commenti sulle sue ultime immagini pubbliche prima della scomparsa e a ridosso dei giorni di censura del suo messaggio social, l’accusa di violenza che ha attirato l’attenzione e la solidarietà del movimento Metoo. Si muovono anche le dirigenze sportive per chiedere indagini e chiarire dove sia finita la numero uno del tennis.

Sto bene, sto con amici e famiglia, non lascio il tennis, rispetto per la privacy

Al 21 novembre, compaiono le foto i video di Peng Shuai in videoconferenza con il Presidente CIO. Ha parlato con Bach chiarendo d stare bene in salute e di essere al sicuri, ha però richiesto il rispetto della privacy. Per un periodo non precisato starà insieme alla sua famiglia e ai suoi amici, non abbandona il tennis, l’impegno sportivo vene proseguito. La sua storia e le vecende ultime hanno attirato l’attenzione anche dell’Alto commissariao Onu e della Casa Bianca, un caso che sicuramente continuerà a far parlare di giustizia, violenza contro le donne e discriminazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.