neanderthal

La Tecnologia è nata 67 mila anni fa

Tecnologia già 67 mila anni fa

Un gruppo di studiosi ha scoperto in una caverna sulle coste del Kenya in Africa alcuni utensili che ci rivelano che la tecnologia è nata 67 mila anni fa. A rivelare ogni dettaglio della scoperta è stato  uno studio pubblicato sulla rivista di settore “Nature Communications”,  a cura dei paleontologi dell’Istituto Max Planck in Germania per la Scienza della Storia Umana.

Il luogo del ritrovamento

I preziosi reperti sono stati scoperti nella caverna di Panga ya Saidi, in terra d’Africa, dove vi è traccia di esseri umani che vi hanno abitato per oltre diecimila anni a partire da circa 78mila anni fa, dunque in un periodo che va dall’ Età della Pietra media, ovvero il Mesolitico, all’Età del Ferro. La caverna di Panga ya Saidi in realtà è un insieme di cave che si estendono  circa un chilometro di superficie, la grotta principale misura 100 metri quadrati; un complesso naturale che poteva ospitare un’intera tribù e oltre. Gli oggetti ritrovati mostrano come l’uomo in quel tempo vivesse già un rinnovamento culturale e tecnologico, sono stati ritrovati monili ricavati da ostriche e conchiglie e strumenti appuntiti ricavati da ossa, segno che il pensiero già produceva idee e invenzioni sia di carattere pratico che estetico.

Costa orientale africana: nuova importanza

Boivin, la direttrice del Dipartimento di Archeologia dell’Istituto Max Planck ha spiegato: “La scoperta cambierà di certo la percezione dei paleontologi, e la consapevolezza che la nostra specie viveva in una grande varietà di habitat in Africa, e mina l’ipotesi sull’utilizzo delle coste come una sorta di autostrada per incanalare gli esseri umani migranti fuori dall’Africa”. I recenti ritrovamenti dimostrano anche che gli uomini di Neanderthal erano anche navigatori, le prove nella ricerca che fa riferimento agli utensili in pietra rinvenuti lungo le coste di isole greche e  risalenti a 130.000 anni fa. Una rivalutazione che mette in luce che  gli uomini del mesolitico e oltre, padroneggiavano i mezzi tecnologici clicca qui  e cognitivi per navigare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *