Come arredare una cucina in modo elegante e pratico

La cucina deve essere bella, elegante, perché accoglie gran parte del nostro tempo, ma deve essere anche molto pratica, comoda e sicura. Com’è possibile accontentare tutti questi requisiti?

Pavimenti

Il pavimento , in cucina, è molto importante perché non deve essere assolutamente scivoloso, quindi meglio evitare marmo o ceramica particolarmente liscia, meglio optare per piastrelle leggermente ruvide, così non si rischia di scivolare. Il colore, ovviamente, varia in base ai gusti ma, negli ambienti piccoli, è meglio utilizzare colori chiari che rendono la cucina più luminosa.

Rivestimenti

Una volta usava piastrellare tutte le pareti della cucina, ma adesso questa moda è superata e, in genere si mette solo un pannello dietro alla zona fuochi. I pannelli possono essere in vetro temperato o particolare materiale plastico che arredano la parete proteggendola da schizzi di olio, acqua e cibi vari. Se avete una cucina grande o una parete libera potete dare movimento creando un tocco di eleganza. Come arredare con stile la cucina? Utilizzando i rivestimenti 3D in gesso. Si trovano di varie forme e metrature e propongono diversi movimenti creando meravigliose alternanze di luce/ombra. Sono facilissimi da montare e consentono anche la riproduzione di una parete in pietra. In questo modo, la vostra cucina, anche quella più semplice, potrà aggiungere un tocco di vera eleganza e originalità.

Arredamento

L’arredo di una cucina deve essere pratico nell’uso quindi vanno studiate bene le posizioni di piani di lavoro,fuochi, lavandino ed elettrodomestici. Tutto deve permettere un movimento fluido e comodo, lasciando lo spazio necessario alle varie lavorazioni senza sbattere da una parte e dall’altra. Ricordate che avere piani di lavoro in cucina è molto importante, specialmente se siete abituati a cucinare manicaretti elaborati.

Piccoli e grandi elettrodomestici

Il frigorifero deve essere capiente, in base al numero di componenti della famiglia. Quando lo scegliete ricordatevi di puntare a una Classe A+++, no frost, autopulente. Controllate bene la potenza del motore perché se sottodimensionato non potrà svolgere bene il suo lavoro. Il forno elettrico consuma un filino di più del forno a gas ma lavora meglio, riduce i tempi di cottura, lo potete incassare dove volete, ed è molto più sicuro. Anche in questo caso è consigliabile un modello con la Classe energetica più elevata. Lavastoviglie, praticamente indispensabile, ad incasso, sempre con la migliore classe energetica.

I piccoli elettrodomestici che non dovrebbero mancare mai in una cucina per poterla sfruttare la massimo sono sostanzialmente 2: forno microonde multifunzione e robot da cucina. Il microonde corre in aiuto in diverse situazioni come scaldare, scongelare, gratinare, cuocere tutto in tempi molto veloci. Il robot da cucina, in tante case è stato sostituito dalla planetaria di cui sembra non si possa fare a meno ma, un buon robot da cucina, è molto più comodo e utile. La planetaria, in una cucina normale, non ha un gran utilizzo. Ora la cucina è pronta per essere vissuta in pieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *